Antony Gormley, portrait Lars Gundersen

Antony Gormley

Durante la sua carriera artistica, ormai quasi quarantennale, Antony Gormley ha costruito sculture che indagano il rapporto fra il corpo umano e lo spazio in generale, esplicitamente in grandi installazioni come Another Place, Domanin Field e Inside Australia, e implicitamente in opere come Clearing, Breathing Room and Blind Light, dove l’opera diventa una cornice attraverso la quale l’osservatore viene osservato. Usando la propria esistenza come banco di prova, il lavoro di Gormley trasforma l’esperienza soggettiva in proiezione collettiva. Infatti, l’artista ha portato sempre più spesso la sua ricerca all’esterno delle gallerie, permettendo al pubblico di partecipare attivamente, come nell’opera Clay and the Collective Body (Helsinki) e l’acclamata One & Other, commissionata per Trafalgar Square a Londra.

Le opere di Gormley sono state esposte in diverse località della Gran Bretagna, con mostre personali, a Londra, alla Whitechapel Gallery, alla Serpentine Gallery, alla Tate, alla Hayward Gallery, al British Museum e alla White Cube. Inoltre, le sue opere sono state esposte in altri paesi, con mostre personali in vari musei, tra i quali: Louisiana Museum of Modern Art (Danimarca), Malmö Konsthall (Svezia), Kunsthalle zu Kiel (Germania), National Museum of Modern Chinese History (Pechino), Antiguo Colegio de San Ildefonso (Città del Messico) and Kunsthaus Bregenz (Austria). Gormley ha anche partecipato a mostre collettive al Museum of Modern Art (New York), al Los Angeles County Museum of Art, alla Biennale di Venezia e a Documenta 8 a Kassel (Germania).

Importanti opere pubbliche includono Angel of the North (Gateshead), Another Place (Crosby Beach, Liverpool) and Habitat (Anchorage, USA) e Exposure (Lelystad, Olanda).

A Gormley sono stati conferiti il Turner Prize nel 1994, il South Bank Prize for Visual Art nel 1999 e il Bernhard Heiliger Award for Sculpture in 2007.

È stato insignito dell’onorificenza di Officer of the British Empire (OBE) nel 1997 ed è membro onorario del Royal Institute of British Architects, del Trinity College e del Jesus College, ambedue di Cambridge. Gormley è membro della Royal Academician dal 2003 e del consiglio d’amministrazione del British Museum dal 2007.

Antony Gormley nasce a Londra nel 1950.