Associazione Arte Continua

L’intento dell’associazione è sempre stato quello di connettere la ricerca sul nostro tempo nelle sue componenti più interessanti da un punto di vista della ricerca, con quello che è la storia dell’arte dentro la quale viviamo, nel tentativo di continuare oggi quanto avviato dalle generazioni precedenti.

La nostra ricerca ha altresì teso a coniugare la cultura locale con aspetti della cultura che si va formando nel mondo, cercando di non prendere tutto per buono ma selezionando gli interlocutori e le proposte, cercando poi di far interagire la cultura che si forma nei grandi centri con quella locale, sia promuovendo incontri con le sculoe e la cittadinanza, sia coinvolgendo gli artigiani e gli agricoltori in modo interattivo rispetto a quello che qui è il presente.
Per alcuni anni l’attività è stata sopratutto di visite guidate in musei o alle fiere d’arte contemporanea, dal 1994 al 1996 lavoriamo all’organigramma di Arte All’Arte.

Nel 1996, la prima edizione di Arte All’Arte , insieme alle amministrazioni Comunali di Volterra, San Gimignano, Siena, Montalcino,le provincie di Pisa e di Siena, lavorando con Giovanni Anselmo, Michelangelo Pistoletto, Getulio Alviani, Luigi Ontani; la critica d’arte Laura Cherubini.

Nel 1997, seconda edizione Arte all’Arte con le amministrazioni Comunali di Volterra, Casole d’Elsa, Colle Val d’Elsa, San Gimignano, Montalcino, provincia di Siena e di Pisa, e gli artisti Sol Lewitt, Anish Kapoor, Gilberto Zorio, Salvo, Marco Cingolani, Amedeo Martegani, Jessica Diamond, con i curatori Giacinto Dipietrantonio, e Jan Hoet direttore del Museo di Gent in Belgio.

Nel 1998, terza edizione Arte all’Arte. Arte Architettura Paesaggio, in collaborazione con i comuni di Casole d’Elsa, Colle Val d’Elsa, Montalcino, Poggibonsi, Volterra, provincie di Siena e di Pisa, La Regione Toscana.I curatori Angela Vettese, Florian Matzner, per il rapporto tra Arte Architettra e Davide Paolini per il paesaggio, gli artisti, Olaf Metzel, Louise Bourgeois, Eyse Erkman, Ilya Kabakov, Mimmo Paladino, Bert Theis.

Nel 1999: Arte All’Arte. Arte Tecnica Tecnologia Scienza. Rinascimento -Nascimento, con il Museo Leonardiano e Biblioteca Leonardiana di Vinci, Museo di Beaux Arts e di arte Contemporanea di Gent, e con i direttori Romano Nanni, Robert Hoozee, Jan Hoet, e gli artisti, Panamarenko Leonardo da Vinci a Vinci, e Serse e Van Eyck a Gent.I Comuni di Vinci e di Firenze, la Provincia di Firenze, la Regione Toscana, la Comunità Fiamminga, l’università di Gent e di Firenze.

Arte all’Arte 1999, Arte Architettura Paesaggio, con i curatori Angela Vettese, Florian Matzner, Davide Paolini, e gli artisti: Daniel Buren, Joseph Kossuth, Olafur Elliasson, Giulio Paolini, Atelier Van Lieshout, Tobias Reheberger,

Arte all’Arte 2000 a cura di Roberto Pinto e Gilda Williams, con gli artisti Tania Bruguera, Kendell Geers, Alberto Garutti, A Constructed World, Sislej Xhafa, Wim Delvoye, Martin Creed.

Arte all’Arte 2001 a cura di Pier Luigi Tazzi e Jerome Sans, con gli artisti: Marina Abramovic, Cai Guo-Qiang, Jannis Kounellis, Surasi Kusolwong, Pascale Mathine Tayou, Nari Ward, Daniel Bure, Ottonella Mocellin, José A. Hernandéz Diez, Loris Cecchini, Gianni Motti.

Grazie a questa iniziativa è stato incrementato il patrimonio culturale e artistico di Casole d’Elsa, con un’installazione di Sislej Xhafa, a Colle Val d’Elsa con un’installazione permanente di Ilya Kabakov, una di Sol Lewitt, una di Alberto Garutti e una di Loris Cecchini, a Poggibonsi di Mimmo Paladino.

Il progetto è sviluppato in cooperazione con i Comuni di Casole d’Elsa, Montalcino, Volterra, Poggibonsi, Colle Val d’Elsa, Siena, le Provincie di Siena e Pisa, la Regione Toscana, assessorati alla Cultura, Agricoltura, Ambiente.
Siamo stati invitati a presentare in conferenze e dibattiti il progetto Arte all’Arte :
a Milano al palazzo della Triennale, al consolato Italiano a Colonia, all’istituto statale d’arte a Cordenons(Pn), a Arte Fiera a Bologna, al centro di cultura contemporanea di Velletri, alla Biennale di Venezia, nella Sala Estense del Municipio di Ferrara, negli spazi di CONTEMPORANEA arti e culture di Milano, all’Istituto italiano di Cultura di Bruxelles, all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, nella Kleinen Rheinsaal di Colonia.

Il 15/1/2000, con la chiusua della mosta “Leonardo – Panamarenko”, del progetto Arte All’Arte Rinascimento – Nascimento, abbiamo organizzato presso la Biblioteca Leonardiana di Vinci un convegno internazionale sui temi di “Arte Tecnica Tecnologia e Scienze” e “Mecenatismo e rapporto arte industria” in collaborazione con il Comune di Vinci, La Regione Toscana, La Biblioteca ed il Museo Leonardiani di Vinci.

Dal 2/12/2000 al 15/1/2001 abbiamo dato vita, presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Raffaele De Grada” di San Gimignano, alla mostra “METAMORPHOSIS”, in collaborazione con la Comunità Fiamminga, la Provincia di Siena, il Comune di San Gimignano; gli artisti invitati, tutti belgi, sono stati: Peter Buggenhout, Belinde De Bruyckere, Peter De Cupere e Johan Tahon
Il 1/3/2001, in occasione dell’incontro del G8 sul tema dell’Ambiente, è stata inaugurata a Trieste, la Mostra “Transforms”, in collaborazione con il Co.Na.I. (Consorzio Nazionale Imballaggi), curata da Roberto Pinto e Emanuela De Cecco; gli artisti internazionali invitati, Enrica Borghi (Italia), David Hastie (Inghilterra), Soo-Ja Kim (Corea/USA), Alexander Melkonyan (Armenia), Lucy Orta (Inghilterra/Francia), Nari Ward (Jamaica/USA), Renè Francisco Rodriguez (Cuba), Luca Pancrazzi (Italia), sul tema del riuso dei materiali riciclabili.

Per Arte All’Arte. Arte Tecnica Tecnologia Scienza. Rinascimento -Nascimento Il 16/03/2002 si è inaugurata la mostra di Nam June Paik a Vinci alla Palazina Uzielli, esposizione curata da Alessandra Pace. Il progetto è in collaborazione con Museo d’arte contemporanea S.M.A.K di Gent, il Museo d’arte contemporanea Het Domein Sittard, Museo e Biblioteca Leonardiana di Vinci. Del progetto fanno parte le mostre: Bernard Frize presso il Museo d’arte contemporanea S.M.A.K di Gent, in Belgio; e Rita Ackermann presso il Museo d’arte contemporanea Het Domein Sittard, Olanda.