Jennifer Wen Ma@UMoCA

Sotto gli archi del ponte di San Francesco, l’artista cinese Cai Guo Qiang ha realizzato nel 2001 l’opera UMoCA, under museum of contemporary art, un progetto che fa parte della serie Everything is museum (tutto è museo).  Nel 2005, in occasione della decima edizione di Arte all’Arte Cai Guo Qiang ha invitato ad esporre sotto le arcate del ponte l’artista Jennifer Wen Ma che per l’occasione ha messo a punto il progetto Aeolian Garden, un lavoro che propone un giardino sonoro nel quale i visitatori, cullati dalle amache, sono chiamati a rilassarsi e ad ascoltare il suono del vento prodotto dalle canne eoilche.

 

 

Inaugurazione:

Testimonianze:

“Abbiamo conosciuto Jennifer Wen Ma a Colle nel 2001, come insostituibile collaboratrice di Cai Guo-Qiang che in quell’anno, per la sesta edizione di Arte all’Arte, creò l’UMoCA sotto gli archi del Ponte di San Francesco…

Aeolian Garden è un’opera di grande suggestione che ci stupisce per la sua capacità di sottolineare la pace emanata dalle arcate del ponte quando, nei giorni in cui spira un po’ di vento, sdraiati sulle amache, si è pervasi dal suono delle canne eoliche. L’opera di Jennifer, che ringraziamo per il suo lavoro…”

Paolo Brogioni, Sindaco di Colle di Val d’Elsa 

“…Aeolian Garden ha catturato il vento e lo ha reso suono, ha evidenziato un’energia immateriale ed ha fatto vibrare corde profondissime in noi.Ci ha emozionato guardare lo scorcio bellissimo di Colle da un’amaca, stare in un museo che è un invito a contemplare il paesaggio della natura e dell’architettura attraverso fessure di rame.

Non so se Jennifer abbia, in qualche modo, voluto stabilire un dialogo con la figura di San Francesco, a cui è dedicato il ponte le cui arcate fanno da cornice allo spazio di UMoCA (Under Museum of Contemporary Art) fondato da Cai Guo-Qiang nel 2001…è certo che in Aeolian Garden la sinergia di elementi culturali differenti, a partire dal ponte del medioevo europeo che lo ospita, alle canne d’organo in rame che sembrano canne di bambù richiamando l’oriente e al tempo stesso il presente, alle amache che provengono dalla cultura del Sud America, s’intrecciano a questo perfetto dialogo con gli elementi della natura trasformati in suono…”

Mario Cristiani, Presidente Assocaizione Arte Continua